DIME

DIME

DIME

IL "QUOTIDIANO" DI CRISTINA VIGGÈ

IL "QUOTIDIANO" DI CRISTINA VIGGÈ

IL "QUOTIDIANO" DI CRISTINA VIGGÈ

Cortina: The Queen of Taste

Cortina: The Queen of Taste

La bella delle Dolomiti diviene raffinata regina del gusto. Almeno per un giorno: sabato 8 settembre, quando va in scena un festival che chiama a raccolta chef e pasticceri ampezzani. Ma non solo.  

La bella delle Dolomiti diviene raffinata regina del gusto. Almeno per un giorno: sabato 8 settembre, quando va in scena un festival che chiama a raccolta chef e pasticceri ampezzani. Ma non solo.  

La bella delle Dolomiti diviene raffinata regina del gusto. Almeno per un giorno: sabato 8 settembre, quando va in scena un festival che chiama a raccolta chef e pasticceri ampezzani. Ma non solo.  


FUORI L'ULTIMA
FUORI L'ULTIMA

OR… goglio piacentino

A Grintorto di Agazzano, un ristorante capace di unire storia e modernità, finestre sul passato e scale che conducono al futuro. Ecco a voi OR - Cucina d’Arte, guidato di giovanissimi Mauro Brina e Davide Modesti.

LEGGI DI PIU'

Cortina: The Queen of Taste

La bella delle Dolomiti diviene raffinata regina del gusto. Almeno per un giorno: sabato 8 settembre, quando va in scena un festival che chiama a raccolta chef e pasticceri ampezzani. Ma non solo.  

Testi Cristina Viggè

Lei è l’indiscussa Perla delle Dolomiti. Ma per un giorno viene incoronata pure regina. Sì, The Queen of Taste. È così che Cortina d’Ampezzo, sabato 8 settembre, diviene assoluta protagonista di un festival che mette al centro la cucina: in chiave gourmet e in un’ottica street. Anzi, StrEat, ossia per strada ma alla maniera ampezzana: con innata classe e inappuntabile eleganza. A organizzare la manifestazione? Cortina For Us, con la precisa missione di promuovere e valorizzare le eccellenze enogastronomiche della bella bellunese e delle valli limitrofe. 


A dare il via alla giornata niente meno che l’Audi StrEat Golf. Torneo di golf non sul green ma on the road, pensato per mettere alla prova le abilità di professionisti e amatori. Che possono far swing direttamente su Corso Italia, dalle 10.30 alle 12.30 (la partecipazione è gratuita, previa registrazione online). 



Ed è proprio Corso Italia lo scenario dell’esclusivo StrEat Lunch, con tanto di tavola imbandita proprio all’angolo del lussuoso Hôtel de la Poste, la cui terrazza ospita l’aperitivo firmato dal Consorzio Prosecco Doc



A seguire, pranzo d’autore (dalle 12.30 alle 14.30) griffato da sei chef, da un fuoriclasse quale Michel Oberhammer de La Cave - Embassy Café di Cortina e da un pasticcere: Massimo Alverà, titolare dell’omonima pasticceria cittadina, membro dell’Ampi (Accademia Maestri Pasticceri Italiani) e pure Petra Selected Partner, il network siglato Molino Quaglia che riunisce i migliori professionisti dell’arte bianca. Gli altri cuochi? Eccoli, quattro di ristoranti ampezzani: Graziano Prest, chef patron dello stellato Tivoli, nonché socio di Chic - Charming Italian Chef; Gianfranco Faustini de Il Posticino; Carlo Festini Cucco del Lago Scin; e Fabio Pompanin de Al Camin. Mentre Chris Oberhammer viene dal Tilia di Dobbiaco (in provincia di Bolzano) e Renzo Dal Farra (altro chef Chic) giunge dalla Locanda San Lorenzo di Puos d’Alpago, nel Bellunese. Il lunch prevede la partecipazione di un numero massimo di 80 persone e il costo è di 100 euro (per informazioni e iscrizioni scrivere a info@thequeenoftaste.it).  



Ma è con l’enrosadira che la kermesse raggiunge il suo momento clou. E mentre le montagne si tingono di rosa al calar del sole, prende forma lo StrEat Chefs. Per veri e propri Sapori in Corso… Italia. Mood della serata? Girovagare fra le mini baite in legno - allestite in prossimità del Comune e all’interno del Concordia Parc Hotel - assaporando street food di eccellenza. Numerosi gli chef presenti, a cui si aggiungono due pastry chef: lo stesso Massimo Alverà e un altro Petra Selected Partner quale Stefano Zizzola della pasticceria che a Noale, in terra veneziana, porta con fierezza il suo cognome.  



E se Graziano Prest, Carlo Festini Cucco, Fabio Pompanin e Michel Oberhammer tornano sul corso, a completare il dream team ci sono Luigi Dariz del ristorante Da Aurelio, sul Passo Giau; Riccardo Gaspari del SanBrite di Cortina; Francesco Paonessa dell'insegna stellata Al Capriolo di Vodo di Cadore; e Alessandro Favrin de La Corte del Lampone di Cortina, salotto gourmand del Rosapetra Spa Resort, sempre a Cortina. Uno chef Chic Favrin, così come Fabio Groppi, che arriva direttamente dal Dolomieu del DV Chalet di Madonna di Campiglio, in Trentino. 



Intanto, Franco Favaretto viene dal Baccalàdivino di Mestre e tutti gli altri giocano in casa: Pietro Bocus del Villa Oretta; Nicola Bellodis del Rio Gere; Luca Menardi della Baita Fraina; e Roberto Piccolin del ristorante Ariston. Per una non-stop dalle 17.30 alle 22.30 (al punto-cassa è possibile acquistare il carnet delle consumazioni: 3 assaggi a 25 euro; 5 assaggi a 40 euro; 10 assaggi a 60 euro). 



Ma non finisce qui. Perché la regina del gusto diviene anche regina dello shopping, grazie a un Pink Saturday che vede boutique aperte sino a sera, con sconti e speciali promozioni. Per una Cortina food & cool. 



 

FUORI IL PROSSIMO
Iscriviti alla Newsletter e ricevi per primo le novità.

FUORI IL ROSPO !

Commenta questo articolo e pubblica su Facebook

FUORIDIME

Anteprima live di FUORIMAGAZINE curata da Cristina Viggè
FUORI è iscritto nel Registro della Stampa di Milano con il n. 160 dell’ 11 maggio 2017.

FUORIMAGAZINE® è un marchio registrato di proprietà di Petra srl.
I testi sono di Cristina Viggè quando non diversamente specificato.
Le immagini ed i video sono degli autori di volta in volta citati quando non liberamente disponibili in internet per la pubblicazione e/o divulgazione.

Privacy Policy