DIME

DIME

DIME

IL "QUOTIDIANO" DI CRISTINA VIGGÈ

IL "QUOTIDIANO" DI CRISTINA VIGGÈ

IL "QUOTIDIANO" DI CRISTINA VIGGÈ

Fish & Chips sulla Darsena

Fish & Chips sulla Darsena

Se Milano ha il suo “molo” ora ha anche il suo “pesce e patatine”. Preparato a regola d’arte da Social Market, capitanato da Stefano Cerveni e dai soci del gruppo Vista. Che guardano sempre molto avanti. 

Se Milano ha il suo “molo” ora ha anche il suo “pesce e patatine”. Preparato a regola d’arte da Social Market, capitanato da Stefano Cerveni e dai soci del gruppo Vista. Che guardano sempre molto avanti. 

Se Milano ha il suo “molo” ora ha anche il suo “pesce e patatine”. Preparato a regola d’arte da Social Market, capitanato da Stefano Cerveni e dai soci del gruppo Vista. Che guardano sempre molto avanti. 


FUORI L'ULTIMA
FUORI L'ULTIMA

Piatti small, sapori large

Il mare. Servito in un’ondata di mini portate. Il mondo. Da conoscere rubitt dopo rubitt. E l’energia. Condensata in veli leggeri ma ricchissimi di valori nutrizionali. Alla scoperta di tre insegne milanesi che riassumono in piccole e deliziose pietanze grandi idee e progetti.

LEGGI DI PIU'

Fish & Chips sulla Darsena

Se Milano ha il suo “molo” ora ha anche il suo “pesce e patatine”. Preparato a regola d’arte da Social Market, capitanato da Stefano Cerveni e dai soci del gruppo Vista. Che guardano sempre molto avanti. 

Testi Cristina Viggè

Non è gourmet. Non è pop. Ma è preparato ad hoc. “Il nostro fish & chips lo abbiamo pensato semplice, buono, moderno e sano. E così lo facciamo”, dice Stefano Cerveni, patron del Due Colombe di Borgonato di Corte Franca, in Franciacorta. Ma pure executive chef di tutto il gruppo Vista. Quello che lo vede in cordata con Ugo Fava e Marco Giorgi alla regia di un poker di locali di successo: la Terrazza Triennale - Osteria con Vista, la Triennale Social Pizza, il Vista Darsena e il Laboratorio di Pasticceria a Vista. E che ora lo coinvolge nel neonato Social Market - Fish & Chips. Proprio là dove convergono i navigli Grande e Pavese. Là dove, a Milano, ci si sente un po’ al mare, sospesi fra acqua e cielo. 


L’idea è venuta a Luca Miele”, precisa Stefano, riferendosi a colui che già dirige il Vista Darsena e che ora è ”salito in barca”, a timonare quest’altro spazio molto speciale. Posizionato sul “molo” dell’urbe meneghina, ossia su quella penisola-appendice di piazza Ventiquattro Maggio che ospita il mercato comunale di Porta Ticinese. Un posto dal respiro cosmopolita, nutrito da un’idea essenziale: proporre l’anglosassone fish ’n’ chips con un tocco di italian style. Il che significa massima attenzione alla qualità della materia prima, leggerezza, digeribilità e un pizzico di genuina creatività. Insomma: “Un prodotto buono in un ambiente bello”, ama precisare Cerveni.



Per capirci: il merluzzo bianco - il gadus morhua, conosciuto come gabilo - viene marinato con sale e zucchero e poi avvolto in una pastella leggera. A base di farina di riso biologica, birra Ichnusa non filtrata, sale, poca acqua e un pizzico di albume. A questo punto? Avviene il tuffo nell’olio di semi di girasole. “Che cambiamo tutti i giorni”, puntualizza Stefano. Il risultato è un pesce morbido e dorato, accompagnato da patate rustiche con la buccia. E poi? Al bando ketchup e maionese, naturalmente. Il fish sposa invece una verdissima crema di piselli homemade. Piacevolmente erbacea. Spicchi di lime a corredo. Per una spruzzata d’agrumata freschezza.



Ed è proprio il lime (insieme ad alcune spezie) a entrare nella marinatura del pollo (allevato a terra) che va a creare il delizioso Chick ’n' Chips, altra proposta della location. Questa volta però la salsa cambia e tocca a una delicata maionese al rafano. Mentre è una souce a base di yogurt magro, aneto, prezzemolo ed erba cipollina a sposare gli Shrimp & Co. Gamberi e patate. “Ma anche altri abbinamenti. Per uscire un po’ dalle righe”, puntualizza lo chef. Annunciando gli special che, di settimana in settimana, andranno ad arricchire la proposta. Onorando stagione e mercato. Vedi i fiori di zucca, le zucchine, i carciofi, ma anche astice e calamari. Perché no?



Il tutto servito in un pratico package - con tanto di coperchio - da passeggio. Per assaporare on the go, oppure comodamente seduti ai tavoloni social indoor e ai tavolini in legno outdoor. Quasi con i piedi nell’acqua. “E stiamo già pensando al delivery”, dice Cerveni. Che ha già fatto tutte le prove di resistenza del fritto… a qualche minuto di attesa. Con ottimi risultati.  



E nel bicchiere? Ichusa ma anche le birre della Moretti family. Come La Bianca, una weiss floreale e rinfrescante, figlia di malti italiani al 100%; La Rossa, ambrata e piena, dalle note di caramello e liquirizia; e la Lunga Maturazione, ad alta fermentazione, dagli accenni erbacei e dalle nuance di cereali e farina di castagne. Senza dimenticare qualche drink: dal classico Spritz al Gin Tonic, fino al Moscow Mule. Perfetti anche per un aperitivo, magari ordinando una porzione di fish & chips con la quale fare sharing con gli amici. Per il piacere di condividere.



Il Social Market è aperto sette giorni su sette, dalle 9 alle 2. 


 

FUORI IL PROSSIMO
Iscriviti alla Newsletter e ricevi per primo le novità.

FUORI IL ROSPO !

Commenta questo articolo e pubblica su Facebook

FUORIDIME

Anteprima live di FUORIMAGAZINE curata da Cristina Viggè
FUORI è iscritto nel Registro della Stampa di Milano con il n. 160 dell’ 11 maggio 2017.

FUORIMAGAZINE® è un marchio registrato di proprietà di Petra srl.
I testi sono di Cristina Viggè quando non diversamente specificato.
Le immagini ed i video sono degli autori di volta in volta citati quando non liberamente disponibili in internet per la pubblicazione e/o divulgazione.

Privacy Policy