DIME

DIME

DIME

IL "QUOTIDIANO" DI CRISTINA VIGGÈ

IL "QUOTIDIANO" DI CRISTINA VIGGÈ

IL "QUOTIDIANO" DI CRISTINA VIGGÈ

Panetthòn: sul podio Verona e Vicenza

Panetthòn: sul podio Verona e Vicenza

Oro a Saporè di San Martino Buon Albergo. Argento a Olivieri 1882 di Arzignano. Bronzo a Il Chiosco di Lonigo. Sono tre Petra Selected Partners ad aggiudicarsi il podio di una sfida solidale che anche quest’anno ha messo in campo solo l’eccellenza

Oro a Saporè di San Martino Buon Albergo. Argento a Olivieri 1882 di Arzignano. Bronzo a Il Chiosco di Lonigo. Sono tre Petra Selected Partners ad aggiudicarsi il podio di una sfida solidale che anche quest’anno ha messo in campo solo l’eccellenza

Oro a Saporè di San Martino Buon Albergo. Argento a Olivieri 1882 di Arzignano. Bronzo a Il Chiosco di Lonigo. Sono tre Petra Selected Partners ad aggiudicarsi il podio di una sfida solidale che anche quest’anno ha messo in campo solo l’eccellenza


 
FUORI L'ULTIMA
FUORI L'ULTIMA

Quei solari francesi d’Alsazia

Oltre tredicimila i fan italiani della pagina facebook AlsaceWinesOfficial. Seicentomila le bottiglie esportate ogni anno nel nostro Bel Paese. Che ama i nettari del giardino d’Oltralpe. Perché eclettici, dinamici e pronti a dialogare piacevolmente con la cucina mediterranea. E non solo

LEGGI DI PIU'

Panetthòn: sul podio Verona e Vicenza

Oro a Saporè di San Martino Buon Albergo. Argento a Olivieri 1882 di Arzignano. Bronzo a Il Chiosco di Lonigo. Sono tre Petra Selected Partners ad aggiudicarsi il podio di una sfida solidale che anche quest’anno ha messo in campo solo l’eccellenza

Testi Cristina Viggè

Se col Crunch e il DoppioCrunch ci sa fare, anche con la sofficità non scherza affatto. E così il veronese Renato Bosco, capitano del Saporè di San Martino Buon Albergo (e pure di una galassia di insegne che vanno sotto il suo nome) si distingue per il suo panettone, rivelandosi un grande maestro dei lievitati dolci e salati. È lui infatti a conquistare l’oro all’edizione 2018 di Panetthòn, certame solidale fra i migliori panettoni tradizionali - e rigorosamente artigianali - del Veneto. Certo, perché alla sfida sono ammessi solo quelli classici, realizzati con uvetta e canditi e senza l’utilizzo di emulsionanti. Il che significa senza mono e digliceridi degli acidi grassi (classificati come E471). Per rendere onore alla massima qualità.



Un Ambasciatore del Gusto Renato, un socio di Chic - Charming Italian Chef e pure un Petra Selected Partner, il prestigioso circuito col quale Molino Quaglia (di Vighizzolo d’Este) mette in rete l’eccellenza.



Rete della quale fanno parte pure le altre due pasticcerie salite sul podio della kermesse. L’argento va infatti a Olivieri 1882 di Arzignano, in terra Vicentina. Un grande spazio per un progetto ambizioso e multitasking, ritmato da pasticceria e pizzeria, panificio e caffetteria. Magistralmente guidato dalla famiglia Olivieri: Nicola con le mani in pasta, il fratello Andrea all’amministrazione e papà e mamma - Oliviero e Patrizia - a supervisionare il tutto. Della serie, quando a vincere è il gioco di squadra.



Bronzo invece per Il Chiosco di Lonigo, sempre in provincia di Vicenza. Il regno di Francesco Ballico: perfezionista, puntiglioso e meticoloso. E il suo panettone dimostra come con passione e precisione si possano raggiungere ottimi risultati. 



Un terzetto di tutto rispetto. Incoronato alla finalissima, che ha visto in gara ben dodici pasticceri e che è andata in scena alla food factory OM Osterie Maccaniche di Abano Terme. Un trio speciale, già glorificato in una delle quattro semifinali: quella del 27 novembre, a I Tigli di San Bonifacio. Che aveva messo a confronto i migliori panettoni vicentini e veronesi. Insomma, una riconferma. 



E gli altri della magnifica dozzina? Eccoli, selezionati nel poker di eliminatorie che ha coinvolto tutte le province venete. Voilà un altro Petra Selected Partner: il maestro Lucca Cantarin della Pasticceria Marisa di Arsego di San Giorgio delle Pertiche. Un luogo magico, che col Natale si riempie ancor più d’incanto. Lucca: oro nell’edizione panetthòniana dello scorso anno e al primo posto nella semifinale padovana-rodigina di quest’anno. 



Ed ecco anche la pasticceria Celso di Padova (ennesimo Petra Selected Partner); il ristorante Val Pomaro di Arquà Petrarca; la pasticceria Battistuzzi di Conegliano; la pasticceria Centeleghe di Farra d’Alpago; la pizzeria Rocca d’Asolo di San Vito di Altivole; e l’Osteria Zero di Zero Branco. E ancora, la pasticceria Fabris di Fontanelle e la Max di Treviso, entrambi Petra Selected Partners. Giusto per citarli tutti. Perché tutti produttori di panettoni top. 



Una gara benefica Panetthòn. Nata nove anni fa da un’idea di Daniele Gaudioso - medico oculista e giornalista gourmet - e cresciuta al tal punto da divenir regionale. Grazie anche al sostegno del Consorzio Tutela Vino Arcole Doc e dell’agenzia di marketing Idea Food & Beverage. Il bello? Il suo obiettivo solidale. Sì, perché il ricavato delle serate viene destinato a due progetti, che da Padova sanno guardare oltre: gli Amici di Adamitullo, una onlus che collabora in Etiopia con i padri salesiani, al fine di garantire un’istruzione ai più piccoli; e l’associazione Co-Meta, che sostiene attività di cooperazione sociale rivolte ai bambini in Burkina Faso. Perché il panettone, quand'è buono, sa anche far del bene.



Foto di Renato Bosco e di Francesco Ballico by Carlo Baroni

Foto di Nicola Olivieri by Enrica Guariento

Foto della finale di Panetthòn 2018 by Marco Fantin

 

 

FUORI IL PROSSIMO
Iscriviti alla Newsletter e ricevi per primo le novità.

FUORI IL ROSPO !

Commenta questo articolo e pubblica su Facebook

Print Friendly and PDF

FUORIDIME

Anteprima live di FUORIMAGAZINE curata da Cristina Viggè
FUORI è iscritto nel Registro della Stampa di Milano con il n. 160 dell’ 11 maggio 2017.

FUORIMAGAZINE® è un marchio registrato di proprietà di Petra srl.
I testi sono di Cristina Viggè quando non diversamente specificato.
Le immagini ed i video sono degli autori di volta in volta citati quando non liberamente disponibili in internet per la pubblicazione e/o divulgazione.

Privacy Policy