DIME

DIME

DIME

IL "QUOTIDIANO" DI CRISTINA VIGGÈ

IL "QUOTIDIANO" DI CRISTINA VIGGÈ

IL "QUOTIDIANO" DI CRISTINA VIGGÈ

Soirée Royale

Soirée Royale

Il 31 luglio, all’Hotel Royal Victoria di Varenna, va in scena la Festa della Regina. Una serata spettacolare, complici le romantiche atmosfere del Lago di Como e un menu raffinato, creato dallo chef Maurizio Lazzarin.

Il 31 luglio, all’Hotel Royal Victoria di Varenna, va in scena la Festa della Regina. Una serata spettacolare, complici le romantiche atmosfere del Lago di Como e un menu raffinato, creato dallo chef Maurizio Lazzarin.

Il 31 luglio, all’Hotel Royal Victoria di Varenna, va in scena la Festa della Regina. Una serata spettacolare, complici le romantiche atmosfere del Lago di Como e un menu raffinato, creato dallo chef Maurizio Lazzarin.


 
FUORI L'ULTIMA
FUORI L'ULTIMA

In Ticino, Svizzera Superstar

L’alta cucina elvetica è protagonista della tredicesima edizione di S.Pellegrino Sapori Ticino. Che quest’anno gioca in casa, portando sulla ribalta gli stellatissimi chef della Confederazione. Fino al 16 giugno

LEGGI DI PIU'

Soirée Royale

Il 31 luglio, all’Hotel Royal Victoria di Varenna, va in scena la Festa della Regina. Una serata spettacolare, complici le romantiche atmosfere del Lago di Como e un menu raffinato, creato dallo chef Maurizio Lazzarin.

Testi Cristina Viggè

Lui è regale. Di nome e di fatto. Pur avendo avuto anche un’anima rurale. Fino alla metà dell’Ottocento, infatti, la dimora che lo ospita fu una filanda. Poi acquistata da Giuseppina Pezzini che ebbe la lungimiranza di trasformarla in un albergo di pregio. Chiamandolo per l’appunto Hotel Royal. E poi? Giunse la regina Vittoria, nel 1838 e tutto non fu più lo stesso. Persino il suo nome mutò… in Hotel Royal Victoria, in onore di quella queen che elesse la residenza a suo buen retiro. Nel cuore di Varenna, con le terrazze spalancate sul Lario. Sul quale si può navigare (con un servizio di taxi boat), ma dal quale si può pure arrivare. Magari attraccando con la propria barca sul pontile attrezzato. 


Un luogo speciale, facente parte del Gruppo R Collection Hotels, visto che è dal 2000 che la famiglia Rocchi è divenuta proprietaria del quattro stelle baciato dal Lago di Como. Dove tutti gli anni, il 31 luglio, si rinnova un rituale: una festosa soirée dedicata all’illuminata regnante Vittoria. Con tanto di giardino mediterraneo (tutto fiori, magnolie e gelsomini) vestito di gran gala, spettacolo pirotecnico e raffinato menu messo a punto dall’executive chef Maurizio Lazzarin. Capitano sia del ristorante Royal Gourmet (con vista panoramica sul lake) sia del Victoria Grill, dove assaporare una cucina di qualità ma più friendly, pizza inclusa (e nel bel mezzo di una piazzetta San Giorgio). 


Uno chef capace di osservare il Lario, di sconfinare in Valtellina, ma pure di guardare lontano. Per mettere a punto piatti di carattere. Solidi ed eleganti al contempo. Come quelli pensati per la cena della Festa della Regina. Quando dopo l’aperitivo di benvenuto sfila la trilogia di salmerino: la tartare, lo stecco e l’affumicato. In un vero inchino all’acqua dolce a chilometro cortissimo. Lago che ritorna, sotto forma di guazzetto, per allagare i tagliolini con fiori eduli e profumo di basilico. In una trionfo di femminilità, audacia e determinazione. Per poi proseguire con la regina del lago: la trota. Anzi, un filetto di trota salmonata con emulsione di broccoletti, capatina di verdure e patate mantecate al limone. Per una brezza di acidità e freschezza. E per dessert? Semifreddo all’aristocratica meringa, con lamponi e piccoli frutti. Il tutto chiosato da dolci coccole e caffè (60 euro, bevande incluse).


E se ci si volesse fermare per la notte? A disposizione 43 camere (di cui un poker di junior suite), risultato di un’opera di restauro conservativo in collaborazione con la soprintendenza per i beni architettonici e paesaggistici di Milano. In modo da mantenere integro tutto lo charme del XIX secolo. Contemporanea invece la Suite Spa, spazio silenzioso e riservato pensato per due persone. Un salotto wellness ritmato da docce emozionali dal design minimale; bagno turco all’aroma di eucalipto; area relax all’insegna della polisensorialità; e sauna finlandese con finiture in pregiato legno di rovere. La peculiarità? Quella di ammirare indoor i paesaggi del Lago di Como, pronti a scivolare fluidi su un mega schermo.
Per il massimo benessere.





 

FUORI IL PROSSIMO
Iscriviti alla Newsletter e ricevi per primo le novità.

FUORI IL ROSPO !

Commenta questo articolo e pubblica su Facebook

Print Friendly and PDF

FUORIDIME

Anteprima live di FUORIMAGAZINE curata da Cristina Viggè
FUORI è iscritto nel Registro della Stampa di Milano con il n. 160 dell’ 11 maggio 2017.

FUORIMAGAZINE® è un marchio registrato di proprietà di Petra srl.
I testi sono di Cristina Viggè quando non diversamente specificato.
Le immagini ed i video sono degli autori di volta in volta citati quando non liberamente disponibili in internet per la pubblicazione e/o divulgazione.

Privacy Policy