INDICE

Info | +39 0429 649150 | Map

Info | Map
+39 0429 649150

materia.

Sapori abissali

Sapori abissali

di Cristina Viggè

di Cristina Viggè

FUORI IL PROSSIMO
Iscriviti alla Newsletter e ricevi per primo le novità.

Zabaione al Passito di Pantelleria "Ben Ryé": uno dei gelati gourmet di Enrico Rizzi 

Leggi l'articolo su vogue.it

Com’è profondo il gusto? 

L’estate sta arrivando e un anno inizia già”. Verrebbe da cantarellare, parafrasando - al contrario - il noto tormentone by Righeira. E l’estate, si sa, porta con sé i suoi sapori. Come tutte le stagioni. Del resto, il clima cambia, e con lui variano i frutti della terra e del mare. Ma mutano anche i gusti. C’è voglia di freschezza e di leggerezza. Anche sulla pizza. Che sta bene con tutto. Pure col pesce. Lo sa bene Cristian Marasco, che nelle sue insegne di Merate, Garlate e Bonate Sopra, mette in carta una serie di “Pizze del Marinaio”, non dimenticando la Grotta Azzurra 2.20, summa di fiordilatte del casaro, piovra, code di gamberi, cozze, vongole, tarallo napoletano sbriciolato, olio napoletano o’ russ leggermente piccante e prezzemolo fresco. E anche Massimo Travaglini, nella sua Fokaccia 100%, in quel di Genova, si sbizzarrisce. Tra focaccia con frittata d’acciughe; focaccia al grano arso con polpo, patate e pomodorini; focaccia di grano duro con guacamole, tartare di tonno marinato alla salsa teriyaki e cipolle caramellate; e focaccia al nero di seppia con stoccafisso accomodato. Anche in versione fritta, ma con stracchino, salmone affumicato, rucola e pomodorino.

La pizza Grotta Azzurra 2.18 di Cristian Marasco. Ora c'è l'upgrade 2.20 - Foto di Brambilla-Serrani


La fokaccia con polpo, patate e pomodorini di Massimo Travaglini 

Freschezza. Che non significa minor intensità e complessità. Anzi. A volte può comunicare l’abissalità del mare, oppure la verticalità di un sapore. Come accade per la collection 2020 dei gelati gourmet griffati Enrico Rizzi, di stanza a Milano, nella boutique di via Cesare Correnti. Gelati ricercati, profondi, rari, essenziali. Che per le consegne in the city si presentano in un box termico elegantissimo. Avvolto in una setosa carta velina trasparente e custodito in un astuccio dai toni bruniti. Dodici i gusti selezionati. Da quelli che Enrico definisce più classici e quelli più sperimentali.

Gelato e macaron, due must by Enrico Rizzi

Voilà la Vaniglia di Tahiti - sì quella che lascia i puntini scuri - particolarmente aromatica e determinata; la Visciola di Vignola, prezioso frutto del Modenese, qui tuffato in una stracciatella capace di virare fra il dolce e l’amaro; e la Mandorla di Toritto, barese Presidio Slow Food dalle nuance burrose. E ancora, l’Olivello Spinoso di Toscana, bacca coltivata in Maremma dai sentori tropicali di mango e passion fruit; il Mirto di Sardegna, dalle virtù balsamiche e dal bouquet di macchia mediterranea; le More di Gelso Rosso della Valle dell’Etna, dai sapori rinfrescanti e asprigni; e lo Zabaione al Passito di Pantelleria "Ben Ryé" by Donnafugata, fra note d’albicocca, pesca, miele e fichi secchi. In un gelato preparato con le uova cult di Paolo Parisi.


Enrico Rizzi e il suo gelato

Ma non manca la Noce di Sorrento, il Chinotto di Finale Ligure (altro Presidio) e neppure la Mastica di Lentisco dell'Isola di Chios, una speciale resina dagli avvolgenti accenni di pino e cedro. E per chi ama i gusti noir? Il Cioccolato Affumicato Giamaica “Morant Bay 2016”, direttamente da una piantagione nel cuore della riserva naturale di Bath Fountain. Un cioccolato inebriante, dai piacevoli sentori fumé. Mentre il Caffè Colombia Finca “La Paz” - coltivato tra i 1.300 e i 1.700 metri di quota - stupisce per la sua raffinata dolcezza e per il suo timbro vivido ma gentile. 


La summer collection 2020 dei macaron rende onore alle eccellenze italiane

Gelati assoluti e appassionati. Molti tradotti persino in macaron, altro prodotto must di Rizzi. Che con la summer compilation 2020 rende omaggio all’agricoltura e all’artigianalità italiane. Includendo anche il Lampone del Piemonte, il Limone di Sorrento, il Pistacchio di Sicilia, il Cioccolato di Modica e il Caramello al sale di Trapani. Perché freschezza non vuol dir frivolezza.



Zabaione al Passito di Pantelleria "Ben Ryé": uno dei gelati gourmet di Enrico Rizzi 

Leggi l'articolo su vogue.it

Com’è profondo il gusto? 

L’estate sta arrivando e un anno inizia già”. Verrebbe da cantarellare, parafrasando - al contrario - il noto tormentone by Righeira. E l’estate, si sa, porta con sé i suoi sapori. Come tutte le stagioni. Del resto, il clima cambia, e con lui variano i frutti della terra e del mare. Ma mutano anche i gusti. C’è voglia di freschezza e di leggerezza. Anche sulla pizza. Che sta bene con tutto. Pure col pesce. Lo sa bene Cristian Marasco, che nelle sue insegne di Merate, Garlate e Bonate Sopra, mette in carta una serie di “Pizze del Marinaio”, non dimenticando la Grotta Azzurra 2.20, summa di fiordilatte del casaro, piovra, code di gamberi, cozze, vongole, tarallo napoletano sbriciolato, olio napoletano o’ russ leggermente piccante e prezzemolo fresco. E anche Massimo Travaglini, nella sua Fokaccia 100%, in quel di Genova, si sbizzarrisce. Tra focaccia con frittata d’acciughe; focaccia al grano arso con polpo, patate e pomodorini; focaccia di grano duro con guacamole, tartare di tonno marinato alla salsa teriyaki e cipolle caramellate; e focaccia al nero di seppia con stoccafisso accomodato. Anche in versione fritta, ma con stracchino, salmone affumicato, rucola e pomodorino.

La pizza Grotta Azzurra 2.18 di Cristian Marasco. Ora c'è l'upgrade 2.20 - Foto di Brambilla-Serrani


La fokaccia con polpo, patate e pomodorini di Massimo Travaglini 

Freschezza. Che non significa minor intensità e complessità. Anzi. A volte può comunicare l’abissalità del mare, oppure la verticalità di un sapore. Come accade per la collection 2020 dei gelati gourmet griffati Enrico Rizzi, di stanza a Milano, nella boutique di via Cesare Correnti. Gelati ricercati, profondi, rari, essenziali. Che per le consegne in the city si presentano in un box termico elegantissimo. Avvolto in una setosa carta velina trasparente e custodito in un astuccio dai toni bruniti. Dodici i gusti selezionati. Da quelli che Enrico definisce più classici e quelli più sperimentali.

Gelato e macaron, due must by Enrico Rizzi

Voilà la Vaniglia di Tahiti - sì quella che lascia i puntini scuri - particolarmente aromatica e determinata; la Visciola di Vignola, prezioso frutto del Modenese, qui tuffato in una stracciatella capace di virare fra il dolce e l’amaro; e la Mandorla di Toritto, barese Presidio Slow Food dalle nuance burrose. E ancora, l’Olivello Spinoso di Toscana, bacca coltivata in Maremma dai sentori tropicali di mango e passion fruit; il Mirto di Sardegna, dalle virtù balsamiche e dal bouquet di macchia mediterranea; le More di Gelso Rosso della Valle dell’Etna, dai sapori rinfrescanti e asprigni; e lo Zabaione al Passito di Pantelleria "Ben Ryé" by Donnafugata, fra note d’albicocca, pesca, miele e fichi secchi. In un gelato preparato con le uova cult di Paolo Parisi.


Enrico Rizzi e il suo gelato

Ma non manca la Noce di Sorrento, il Chinotto di Finale Ligure (altro Presidio) e neppure la Mastica di Lentisco dell'Isola di Chios, una speciale resina dagli avvolgenti accenni di pino e cedro. E per chi ama i gusti noir? Il Cioccolato Affumicato Giamaica “Morant Bay 2016”, direttamente da una piantagione nel cuore della riserva naturale di Bath Fountain. Un cioccolato inebriante, dai piacevoli sentori fumé. Mentre il Caffè Colombia Finca “La Paz” - coltivato tra i 1.300 e i 1.700 metri di quota - stupisce per la sua raffinata dolcezza e per il suo timbro vivido ma gentile. 


La summer collection 2020 dei macaron rende onore alle eccellenze italiane

Gelati assoluti e appassionati. Molti tradotti persino in macaron, altro prodotto must di Rizzi. Che con la summer compilation 2020 rende omaggio all’agricoltura e all’artigianalità italiane. Includendo anche il Lampone del Piemonte, il Limone di Sorrento, il Pistacchio di Sicilia, il Cioccolato di Modica e il Caramello al sale di Trapani. Perché freschezza non vuol dir frivolezza.



Partecipa al sondaggio.

INDICE

Info | +39 0429 649150 | Map

FUORIDIME

Anteprima live di FUORIMAGAZINE curata da Cristina Viggè
FUORI è iscritto nel Registro della Stampa di Milano con il n. 160 dell’ 11 maggio 2017.

FUORIMAGAZINE® è un marchio registrato di proprietà di Petra srl.
I testi sono di Cristina Viggè quando non diversamente specificato.
Le immagini ed i video sono degli autori di volta in volta citati quando non liberamente disponibili in internet per la pubblicazione e/o divulgazione.

Privacy Policy

Privacy Policy